Blog – Passi per Milano?

Passa per Milano!

Basta qualche passo per scoprire quella Milano magari un po’ sconosciuta : draghi, demoni, tombe, palazzi imperiali, streghe, tenebrose presenze, piccoli e grandi misteri …

Seguiteci! Tutto questo è vicino! Troverete storie, luoghi, itinerari e curiosità di ieri e di oggi in un insieme volutamente disordinato e vivace.

 

Abbiamo ricevuto da una certa Belisama questa mail che pubblichiamo:

Buongiorno! Ci incontriamo tutti i giorni per le strade, sui tram, in metropolitana per andare a vivere il nostro tempo milanese. Siamo i vostri compagni di viaggio.

Siete così indaffarati e di fretta da non guardare, a volte, chi c’è accanto a voi in questi veloci passipermilano.

Così, forse, non avete notato una “giovane” donna che portava a spasso un cucciolo osservando come è cambiata la sua Milano.

Sono Belisama, la dea che ha ispirato la nascita della nostra città e il piccolo dinosauro che mi accompagna, creatura antica, ma giovane e che deve crescere ancora, come la nostra Milano, è sceso dal portone del Duomo, ha lasciato il suo muro per fare quattro passi con noi.

Vi racconterò dei miei incontri (RaccontaMI) come in una chiacchierata che si fa tra amici, in una piccola pausa al volo.

Forse insieme riusciremo ad allargare lo sguardo verso quei luoghi che sono sotto i nostri occhi, a volte un po’ socchiusi, di milanesi e non.

Se avete voglia di ri-conoscere la nostra città, iniziamo questo viaggio fatto di tante fermate (il Dove e il Tanto tempo fa), alcune in superficie, per vedere ciò che appare, ed altre prendendo una sorta di metropolitana sotterranea per dare un’occhiata, attraverso buie gallerie un po’ misteriose, anche a quello che si trova sotto la nostra storia.

Durante queste passeggiate (Itinerari DOC) che a volte sono solo una chiesa o una piazza, a volte, invece, richiedono un maggior numero di passi, magari ci fermeremo davanti ad un negozio, berremo un caffè in qualche locale, mangeremo qualcosa per strada, guardando cosa sta succedendo nella nostra città (LeggiMI).

Buon viaggio in questa antica, nuova, bella, strana, vituperata, amata…NOSTRA MILANO.

Vostra Belisama

“La via prosegue senza fine lungi dall’uscio dal quale parte”… (Frodo – Il Signore degli Anelli)

Raramente si esce dai confini del proprio mondo, ma quando succede avvengono cose inaspettate…Belisama esce dal suo passato e…

 Milano, Sagrato di Piazza del Duomo

_ Che strani abiti hanno queste donne e come sono belle! Quanta gente corre! Che frastuono!… che luci! È diventato tutto di pietra. Non c’è più verde qui, solo uno sparuto orticello… non c’è più acqua; dove c’era il mio laghetto e il bosco sacro c’è una foresta di marmo, sulle cime figure pietrificate e, più in alto di tutte, una donna d’oro..._

6 Pensieri su &Idquo;Blog – Passi per Milano?

  1. Complimenti per il bellissimo Blog,

    Ciao scusa se mi permetto di inviarti il link
    http://www.edicolamilano.altervista.org

    il nostro blog edicola Milano San Babila nel cuore di Milano, ci piacerebbe un tuo giudizio ed eventuali consigli per migliorar il tutto. Se poi ti piace e vuoi inserire un annuncio e gratuito.

    A presto e buona giornata dagli amici di
    Edicola Milano San Babila

    https://www.facebook.com/pages/Edicola-San-Babila-snc/824369140942500?

    Questa è la nostra pagina, sarei felice se venissi a seguirci e ti saremmo grati se ci regalassi un like

    Mi piace

  2. Bravo/i! Grazie!

    http://www.ecosia.org non ha trovato menzione in questo sito di via “Prospero Finzi” perciò scommetterei che non ci sono neppure consigli su luoghi poco strutturati e semiabbandonati.
    Eppure l’estetica della decadenza o semplicemente del non finito ha prodotto valide opere, statue e paesaggi (cfr. https://en.wikipedia.org/wiki/Picturesque ).

    Milo De Angelis è stato ispirato da via Prospero Finzi per una poesia omonima. La via è ancora poco strutturata e si percorre nello stesso senso unico degli anni 1990 da viale Monza a piazza Greco, il senso giusto da percorrere, e idealmente in bicicletta non di corsa, secondo una raccomandazione del De Angelis precedente la pubblicazione della poesia.
    Attraversa in poche centinaia di metri ambienti vari e rari, specialmente per Milano, può elargire impressioni profonde archetipiche e metafisiche.
    Ricordo tra altro la menzione della lunga discesa che sembra finire contro un muro e invece c’è un’uscita… un percorso esistenziale!
    Provatelo! almeno su Google Street View.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...