Christmas in Jazz… and Pop

Cosa sarebbe Natale senza musica e canti?

Una proposta, secondo noi imperdibile, ci arriva dal Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, che, come ogni anno, organizza un concerto natalizio molto speciale (ingresso libero).

Christmas Jazz… and Pop

Giovedì 21 dicembre 2017, ore 20.30
Sala Verdi – via Conservatorio 12

Ecco il ricco programma proposto:
http://www.consmilano.it/it/produzione/rassegne-interne/i-suoni-del-conservatorio/concerto-di-natale-2017

Al Concerto sarà presente AVSI, una Ong che si occupa di ridare una casa a quei profughi che vogliono ricostruire il proprio paese.

In quest’occasione AVSI sosterrà la costruzione di un asilo per l’infanzia a Qaraqosh, in Iraq, con un piccolo mercatino benefico.

https://www.avsi.org/it/tende18/

Il linguaggio universale della musica sia un auspicio e un invito alla Pace tra noi tutti che viviamo insieme sulla nostra Terra.

A presto…

Mercatino benefico di antiquariato a San Marco, una “bela gesa”

La finestrella del nostro calendario dell’Avvento si apre oggi con l’appuntamento natalizio del Mercatino Benefico che si è appena concluso nei chiostri dell’antico convento accanto  alla chiesa di San Marco, in piazza San Marco 2.

La chiesa, che ha da poco terminato alcuni importanti restauri interni, è una delle più grandi di Milano.

Fondata a meta del 1200, fu in seguito “bagnata” dal Naviglio che qui si allargava formando il famoso “tumbun”. Divenne una delle più belle zone della nostra città, ricca di quel fascino che mantiene ancora oggi, assieme alla vicina Brera.

Accanto alla chiesa, nell’attiguo convento (nel cui chiostro si tiene il Mercatino Benefico), c’era un ricovero per i più poveri, detto appunto “San March”. L’affettuosa, bonaria ironia dei milanesi di allora indicava i chiaroscuri sociali, l’agiatezza e la miseria, anche quella umana nascosta da un apparente benessere, con la frase “San March l’è una bela gesa”.

Federico Zandomeneghi

Giuseppe De Nittis

La solidarietà è ancora oggi al centro della vita della chiesa di S. Marco, con una rete di interventi di accoglienza. Ciascuno di noi può, nel suo piccolo, partecipare alle attività solidali acquistando o portando dei libri in un negozietto vicino alla chiesa.

Un piccolo consiglio natalizio: andando a San Marco non perdiamoci lo splendido Presepe di Londonio, sempre esposto in una cappella laterale di questa chiesa, tutta da visitare.

A presto…

 

Artigiano in Fiera 2017: un viaggio per il mondo alla ricerca di doni e sapori

In questo periodo natalizio, coi nostri passipermilano, si può atterrare anche all’Artigiano in Fiera. Sarà come arrivare all’aeroporto di un pianeta multicolor, dove si incontrano tradizioni differenti unite dal fare e dal condividere.

L’Artigiano in Fiera è un insieme di saperi, sapori, profumi, colori, suoni della nostra Terra.

Questo “viaggio” è condiviso, a qualunque ora da mattina a sera (aperto dalle 10 alle 23) da migliaia di visitatori di età e storie diverse. C’è la famigliola con passeggino e trolley, il gruppetto di giovani usciti da scuola o dall’ufficio, la signora alla ricerca di qualche regalo insolito da mettere sotto l’albero di Natale.

Infine ci sono i viaggiatori del gusto che assaggiano col palato e la vista piatti diffusi nel mondo e concentrati in un unico, grande spazio raggiungibile anche in metropolitana linea M1 rossa, capolinea Rho-Fiera. (Aperto fino al 10 dicembre).

Buon viaggio nel mondo dell’Artigianato!

A presto!

Natale nel Chiostro del Museo Diocesano – Un mercato artigianale di cose belle e buone

In questo week-end c’è l’appuntamento natalizio con il Mercato Artigianale nei chiostri del Museo Diocesano, in corso di Porta Ticinese 95.

È un mercato sempre bello e di qualità che spazia dall’abbigliamento alla gastronomia, dall’oggettistica alle piante.

In più ci sono addobbi e decorazioni da comperare o a cui ispirarsi per il prossimo Natale.

Gli amanti dell’arte, oltre a guardarsi intorno sotto il porticato del chiostro, possono ammirare al Museo Diocesano l'”Adorazione dei Pastori” del Perugino, esposta fino al 28 gennaio 2018.

Un’idea in più per prepararci al Natale: perchè non seguire anche noi la Stella che indica il cammino come fecero i Magi? Dal chiostro si può vedere un campanile dove al posto della Croce c’è una Stella.

Seguendola arriveremo a Sant’Eustorgio e in questa chiesa così ricca di pathos potremo visitare la tomba dei Re Magi e soffermarci davanti al reliquiario che contiene pochi resti dei tre Re, le cui spoglie, secondo la tradizione, furono custodite in Sant’Eustorgio fino allo “scippo” da parte del Barbarossa.

 

A presto…